Il Sacro Amore, ovvero, il GRAAL

“La percezione sovrasensibile dà modo di incontrare nell’altro un essere aureo-adamantino, che è il suo vero essere: l’Io nella sua veste di luce, evidente sino alla forma fluidica corporea: l’essere vero ed eterno dell’altro. Ma questo essere sopramentale, che si vede come se si librasse al di sopra della testa dell’altro, è uno con l’io…